Tagliatelle al ragù e Barbera d’Alba: Ricetta emiliana, vino piemontese

Ecco un grande classico della cucina emiliana in abbinamento alla Barbera d’Alba 2019 di Marco Bottura.
La Barbera, fresca e morbida al palato, bilancia la grassezza delle tagliatelle. Le sue note di frutta matura e spezie dolci giocano con l’aroma del ragù. Un abbinamento da provare!

Quale modo migliore di scoprire il nostro paese se non attraverso la tavola?

Dosi: 4 porzioni (abbondanti, come piace a noi)

Iniziare con la preparazione del RAGÚ ALLA BOLOGNESE

1 cipolla piccola
1/2 costa di sedano
1 carota piccola
150 g di pancetta tesa macinata
250 g di lombo di maiale macinato
350 g di manzo macinato
1/2 bicchiere di vino bianco secco
1 bicchiere di latte intero (facoltativo)
400 g circa di passata di pomodoro
2 cucchiai di concentrato di pomodoro
q.b. olio evo
sale grosso
pepe

Iniziate dal soffritto. Tritate finemente al coltello sedano, carota e cipolla. Scaldate l’olio in una casseruola dal fondo pesante e fate appassire lentamente le verdure a fiamma bassa.

Aggiungete i triti di carne ed alzate leggermente la fiamma, sgranando il tutto con un cucchiaio di legno. Sfumate con il vino bianco e quando sarà evaporato aggiungete il latte (se gradito).

Unite passata e concentrato di pomodoro e aggiustate di sale e pepe.

Lasciate cuocere a fiamma bassa il tutto per almeno 2 ore.

Ora potete dedicarvi alla PASTA FRESCA

4 uova medie
400 gr farina 00
2 pizzichi di sale
q.b farina di semola

Versate la farina direttamente sulla spianatoia. Unite il sale e rompete le uova al centro.
Con delicatezza andate a prendere tutta la farina. Lavorate la pasta per una decina di minuti finché non diventerà bella elastica. Formate una palla e avvolgetela con la pellicola trasparente. Lasciate riposare l’impasto per almeno mezz’ora in frigorifero.

Una volta tirata la sfoglia – dello spessore che preferite – arrotolate dei pezzi d’impasto e tagliateli formando le tagliatelle con un coltello affilato. Formate dei piccoli nidi e spolverizzateli con della semola in modo da non farli attaccare.

Tuffatele in abbondante acqua bollente e salata per 3 minuti circa, poi fatele mantecare con il ragù.

Tòla Dolsa!

Il Barolo è Jazz

Una serata iniziata come tante, con la tavola imbandita, qualche amico e diversi Barolo da assaggiare.  “In The Evening” di Ella Fitzgerald suonava in sottofondo

Leggi Tutto »

SPUMANTE METODO CLASSICO BRUT Sorbara

15,00